Vai al contenuto
Home » PropTech Updates – Innovazione nella gestione degli accessi Per Il Real Estate » Notizie ed eventi » Sostenibilità e innovazione in Nhood

Sostenibilità e innovazione in Nhood

Intervista a María Pascual

Intervista a María Pascual, Asset Manager di Nhood, azienda specializzata in servizi immobiliari. Scritto da María Mañoso, Marketing Specialist di ISEO.

In questa intervista, María Pascual offre la sua visione dell’azienda, specializzata in servizi immobiliari, con una forte attenzione alla gestione dei centri commerciali. Inoltre, sottolinea l’importanza della creazione di valore attraverso l’implementazione di pratiche sostenibili e l’uso della tecnologia per migliorare l’efficienza e la redditività.

Che cos’è Nhood e qual è il tuo compito principale all’interno dell’azienda?

Nhood è un’azienda specializzata in servizi e soluzioni immobiliari, con una vasta esperienza nella gestione e nello sviluppo di centri commerciali. Il nostro obiettivo principale è la vendita al dettaglio. Gestiamo un ampio portafoglio di centri commerciali, assicurandoci di massimizzare il valore di ciascuna delle nostre attività. Questo include tutto, dalle operazioni quotidiane alla creazione di strategie commerciali con un mix attraente, attivazioni di marketing, ristrutturazioni di beni, tra le altre cose, che creano valore a lungo termine.

Oltre a gestire le proprietà esistenti, sviluppiamo anche nuovi progetti a uso misto con particolare attenzione alla rigenerazione urbana, lavorando con una serie di clienti privati e pubblici. Attualmente gestiamo terreni, uffici e un hotel, anche se la nostra attività principale rimane la vendita al dettaglio.

In Nhood lavoriamo su strategie di rinnovamento e miglioramento dei nostri beni. Questo include nuovi progetti di riposizionamento e cambiamenti di identità e immagine, importanti progetti di ristrutturazione, ampliamento e rigenerazione urbana – con la possibilità di cambi di destinazione d’uso – che hanno un impatto positivo sui cittadini, adattandosi alle loro esigenze.

Nel mio caso, come Asset Manager, gestisco un portafoglio di attività, principalmente centri commerciali, in diverse fasi di sviluppo e maturità. Il mio lavoro comprende il coinvolgimento dalla fase di costruzione o acquisizione di un asset, fino alle operazioni quotidiane e, se opportuno, alla proposta di dismissione.

Come si crea valore?

La creazione di valore è fondamentale per noi e fa parte del nostro DNA. Questo obiettivo viene raggiunto attraverso la co-creazione con i cittadini fin dall’inizio di ogni progetto. Ci impegniamo direttamente con la comunità per capire le sue esigenze e i suoi gusti e lavoriamo a stretto contatto con le amministrazioni e tutte le parti interessate.

Un chiaro esempio è il nostro progetto a Vigo, Vialia Estación de Vigo, dove lavoriamo fianco a fianco con la comunità, le autorità locali e le aziende private per sviluppare soluzioni su misura. Inoltre, studiando le esigenze della città e dei cittadini, abbiamo rilevato la mancanza di uno spazio per il tempo libero, che è stato quindi sviluppato in un’area pubblica pianeggiante di oltre 30.000 m2 che comprende diverse zone per le attività sportive, l’area per i bambini, il parco degli animali, ecc. e che è diventata l’epicentro della città, un punto di incontro e un luogo di vita.

Inoltre, ci impegniamo a rispettare l’impatto ambientale, attuando pratiche sostenibili come l’installazione di pannelli fotovoltaici e una gestione efficiente dei rifiuti. Utilizziamo materiali sostenibili e promuoviamo l’uso di energia pulita, seguendo chiare linee guida dalla nostra sede centrale in Francia. Questi sforzi non solo creano valore a livello locale, ma attirano anche gli investitori interessati a progetti con un forte orientamento ESG (Environmental, Social, and Governance). Sebbene questi investimenti siano significativi, riteniamo che garantiscano un significativo rendimento futuro.

Abbiamo team di marketing dedicati all’ascolto attivo attraverso Focus Group, interviste e altre metodologie per comprendere le diverse prospettive dei cittadini. Questo approccio ci permette di individuare le chiavi del successo di ogni progetto.

Inoltre, incoraggiamo la collaborazione con le amministrazioni attraverso iniziative sociali ed eventi che vanno a beneficio sia della comunità che dei nostri progetti. Organizziamo concorsi di innovazione, sosteniamo giovani imprenditori e collaboriamo con diverse associazioni della zona, il che rafforza il nostro ruolo di partner importante per lo sviluppo locale.

In breve, il nostro approccio olistico e collaborativo, unito al nostro impegno per la sostenibilità, ci permette di creare un valore significativo e duraturo in ogni progetto.

Il rispetto dei criteri ESG è fondamentale per te, che ti riferisci anche alle 3 P. In cosa consiste ognuna di esse e come si traducono nella pratica?

Questo è il triplo impatto positivo. Le 3 P sono Persone, Pianeta e Profitto.

  • Persone: hai visto come creiamo con i cittadini, coinvolgendoli nei nostri progetti e sviluppando soluzioni su misura per soddisfare le loro esigenze. Per noi è fondamentale essere sostenibili per le generazioni future, assicurandoci che le nostre azioni vadano a beneficio delle comunità attuali e future.
  • Pianeta: ci concentriamo sulla riduzione del nostro impatto ambientale. Implementiamo pratiche sostenibili come l’installazione di pannelli fotovoltaici e una gestione efficiente dei rifiuti. Seguiamo un approccio “net zero” per ridurre al minimo la nostra impronta di carbonio e proteggere l’ambiente a lungo termine.
  • Profitto: Utilizziamo strumenti di innovazione, digitalizzazione e tecnologie avanzate per migliorare l’efficienza e la competitività, rendendoci più redditizi nel lungo periodo. La sostenibilità economica è fondamentale per mantenere ed espandere le nostre iniziative.

In che modo Nhood utilizza la tecnologia per raggiungere questo obiettivo di profitto?

Per noi è fondamentale investire nell’innovazione e nella digitalizzazione per creare valore e aumentare l’efficienza in tutte le aree della nostra attività. Ci concentriamo sullo sviluppo di strumenti tecnologici avanzati che ci permettono di monitorare e analizzare i principali indicatori di performance (KPI) a livello aziendale. Questi investimenti non solo migliorano l’accuratezza e l’efficienza, ma riducono anche gli errori umani e ci permettono di condurre le nostre operazioni in modo più professionale.

Oltre a lavorare per i nostri clienti, ci concentriamo anche sulle esigenze del mercato in generale. A tal fine, disponiamo di sistemi intelligenti di gestione degli edifici che ci aiutano a ottimizzare il consumo energetico e a ridurre i costi operativi. Questa tecnologia ci permette di misurare l’impatto ambientale delle nostre operazioni e di adottare misure per ridurre al minimo la nostra impronta ecologica.

Un altro aspetto importante è l’utilizzo di strumenti CRM per offrire un’esperienza più personalizzata e sostenibile ai nostri clienti finali nei centri commerciali che gestiamo. Questi strumenti ci permettono di migliorare la tua esperienza e di incoraggiare la tua fedeltà a lungo termine.

Uno dei tuoi obiettivi a lungo termine è la creazione di questa città di 15 minuti. Quali sono le sfide che stai affrontando per raggiungere questo obiettivo?

La città di 15 minuti è un concetto sviluppato da Carlos Moreno, che in passato è stato uno dei nostri consulenti in azienda. Noi di Nhood ci ispiriamo a questo concetto come obiettivo chiave dei nostri progetti. Tuttavia, il raggiungimento di questo obiettivo presenta una serie di sfide. La sfida principale consiste nel garantire che tutti i servizi di base, come scuole, centri medici, supermercati, parchi e opportunità di lavoro, siano raggiungibili a piedi in 15 minuti. Nelle città più piccole, come Logroño, Cuenca o Vigo, questo è più fattibile e stiamo lavorando per integrare questi servizi in questo raggio.

Tuttavia, nelle grandi città come Madrid e Barcellona, la situazione è più complicata. Ad esempio, il tempo medio di percorrenza con i mezzi pubblici da e per il lavoro a Madrid è di circa 62 minuti, mentre a Barcellona è di 50 minuti, ben lontano dall’obiettivo dei 15 minuti. Sebbene il telelavoro abbia ridotto questi tempi, rappresenta ancora una sfida considerevole.

Per affrontare queste sfide, stiamo trasformando i nostri centri commerciali in poli multifunzionali. Oltre ai tradizionali negozi di moda e ristoranti, stiamo aggiungendo servizi come cliniche mediche e dentistiche, ipermercati, profumerie e cliniche oculistiche. Abbiamo anche aggiunto dei negozi di veterinaria. L’idea è quella di offrire un’ampia gamma di servizi in un unico luogo, avvicinandosi così all’obiettivo dei 15 minuti in città.

La grande sfida rimane quella di integrare le opportunità di lavoro in questo raggio. Anche se stiamo facendo progressi, si tratta di una sfida continua che richiede soluzioni innovative e collaborazione con le amministrazioni locali per migliorare la pianificazione urbana e le infrastrutture.

Se sei interessato a ottenere maggiori informazioni sull’evoluzione del mercato immobiliare spagnolo o sul ruolo della digitalizzazione in questo contesto, contattaci all’indirizzo: es-info@sofialocks.com. I nostri esperti saranno lieti di fornirti ulteriori informazioni.