Vai al contenuto

I parametri ESG e gli investimenti sostenibili stanno dando vita a un nuovo trend positivo per gli investimenti immobiliari. Il loro impatto sul mercato immobiliare è significativo e presenta molte sfaccettature, che vanno dalle questioni normative e fiscali alla pianificazione strategica e alle decisioni operative. La volontà di abbracciare queste tendenze La volontà di abbracciare queste tendenze, già diffusa in alcuni Paesi prima della pandemia, ha subito un’accelerazione negli ultimi anni e richiede un’azione imminente.

Investimenti ESG e sostenibili: le tendenze che guideranno le scelte degli investitori

I parametri ESG e gli investimenti sostenibili stanno avendo un grande impatto sul mercato immobiliare, come si può vedere chiaramente anche in Italia, un Paese tradizionalmente più lento a reagire rispetto ai Paesi europei. Questa tesi è confermata dall’indagine condotta da CBRE Italia, Investor Intentions Survey 2022, secondo la quale queste tendenze guideranno gli investitori nell’anno successivo.

Come dichiarato da CBRE, si prevede che l’anno in corso sarà positivo per il mercato immobiliare commerciale nazionale.

Le tendenze che guideranno le scelte degli investitori nel prossimo anno sono le seguenti:

  • I capitali raccolti fino al 2021 consentiranno di incrementare le attività di acquisizione e porteranno ad una maggiore propensione al rischio.
  • Gli investitori mostrano un crescente interesse per le località secondarie
  • I parametri ESG sono ormai considerati dalla maggior parte degli investitori come uno dei fattori fondamentali nella scelta dell’immobile da acquistare, se non in alcuni casi assolutamente essenziali (il 18% degli investitori non prenderà nemmeno in considerazione immobili che non rispettino questi parametri).

Cosa si intende per ESG?

Il termine ESG è l’acronimo di Environmental, Social & Governance, una parola che comprende tutti gli aspetti che permettono di misurare la performance di un’azienda da più punti di vista. Non solo dal punto di vista economico, ma anche in relazione al contesto che circonda e attraversa l’azienda, sia umano che naturale. Così, il concetto di responsabilità sociale d’impresa è cambiato attraverso una diversa comprensione del business (e dei progetti immobiliari) che include l’effetto che ha nel contesto in cui opera. Non si tratta più solo di responsabilità ma di parametri di sostenibilità economica di un’azienda, che oggi deve considerare l’impatto sull’ambiente e il benessere delle persone, per non creare disastrosi risultati antieconomici.

Questo non sarebbe possibile senza la tecnologia digitale. Gli enormi passi avanti compiuti negli ultimi anni dal settore IT per l’immobiliare ci hanno permesso di preparare strategie per affrontare crisi inaspettate come la pandemia, o rivolte come l’emergenza climatica, l’instabilità economica o le problematiche sociali. Dall’Internet delle cose (cioè l’inserimento dell’intelligenza negli oggetti di uso quotidiano), all’espansione della potenza di calcolo nel cloud (ora in grado di elaborare e inviare grandi quantità di informazioni da una parte all’altra del mondo), il mercato può ora avvalersi di tutta la conoscenza e di una reattività mai vista prima.

Il digitale misura l’impatto sull’ambiente e attiva automaticamente misure di contenimento (environment), fornisce alle persone le conoscenze per interagire facilmente, correttamente e muoversi liberamente (social), inoltre permette di gestire il grande flusso che caratterizza le aziende moderne (governance), così grandi e indipendenti che oggi la parola più giusta è orchestrare.

SCHEDA DI SOLUZIONE

Controllo dell’accesso ESG

Ulteriori informazioni sulla nostra soluzione

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Consenso
in conformità con la privacy policy
Newsletter e aggiornamenti
non inviamo spam

Tecnologia per ESG

La tecnologia gioca un ruolo fondamentale in questo contesto, perché permette alle aziende di differenziarsi dalle tante realtà presenti sul mercato e di abbracciare le esigenze specifiche dei clienti. Il controllo degli accessi è una tecnologia cruciale, non solo in termini di sicurezza, ma anche per altri due aspetti fondamentali: la libertà di movimento e il rapporto tra le persone e gli spazi in cui vivono.

I parametri ESG prevedono che un progetto immobiliare finalizzato al successo economico debba integrare indicatori di gestione degli spazi che rispettino le esigenze e la privacy delle persone e che, allo stesso tempo, aiutino le persone a svolgere le proprie attività nel rispetto dell’ambiente. Il controllo accessi in cloud è l’unica tecnologia che permette di soddisfare tutti questi requisiti: installando l’intelligenza distaccata sui singoli varchi (wireless edge computing) e stabilendo una rete virtuale senza limiti di estensione (cloud control management), le soluzioni di controllo accessi cloud native rappresentano la piattaforma di sviluppo necessaria per qualsiasi progetto immobiliare ESG.

È importante soffermarsi sul concetto di virtualizzazione, che contribuisce in modo decisivo a sostenere l’ottimismo nelle scelte degli investitori.

Vantaggi raggiungibili con le soluzioni di controllo degli accessi

Ambiente

Dal punto di vista delle operazioni si ottiene:

  • Riduzione dei materiali necessari per la realizzazione di servizi complessi come i sistemi di controllo degli accessi multi-sito nativi in cloud o le reti di accesso direzionali internazionali;
  • Implementazione rapida ed economica del controllo degli accessi grazie all’assistenza tecnica digitale tramite l’App dell’installatore e un quadro di co-design.

Dal punto di vista del controllo si guadagna:

  • Analisi degli accessi alle strutture sia in tempo reale che con l’elaborazione di big data per la riduzione dell’impatto ambientale;
  • Integrazione del software con tutti i sistemi di rilevamento, controllo e automazione ambientale (BIM).

Sociale

Per quanto riguarda le operazioni che si ottengono:

  • Sistema integrato di prenotazione degli spazi per la gestione self-service di aree comuni e risorse condivise.

Per quanto riguarda il controllo che si ottiene:

  • Gestione granulare delle autorizzazioni e dei ruoli dei singoli utenti, per costruire l’esatta tabella di accesso.

La governance

Le operazioni sono aumentate grazie a:

  • Virtualizzazione delle credenziali di accesso assegnate all’account personale degli utenti e in grado di migrare su qualsiasi supporto (smartphone, RFID, PIN);
  • Sala di controllo cloud per il funzionamento del gestore remoto e distribuito, compatibile con tutti i dispositivi.

Dal punto di vista del controllo si ottiene:

  • Gestione delle credenziali e dei varchi in tempo reale per intervenire in caso di autorizzazione di accessi speciali o di rimozione delle credenziali con effetto immediato;
  • Integrazione del software con tutti i moderni sistemi di gestione aziendale (ERP, BIM, …).

Ulteriori benefici da raggiungere

Riduzione dei costi: meno del 75% dell’hardware installato

Le soluzioni di controllo accessi basate sul cloud permettono di raggiungere molti vantaggi dal punto di vista della riduzione dei costi, infatti l’installazione, l’espansione del sistema e la gestione dello stesso diventano intelligenti e meno costose.

Con la virtualizzazione e le soluzioni wireless, è possibile ridurre l’hardware installato del 75%:

  • Installazione del sistema: l’installazione può essere effettuata più velocemente e il costo della manodopera è ridotto, considerando che anche la foratura estremamente ridotta delle porte dà luogo a un elevato consumo energetico;
  • Utilizzo del sistema: le operazioni senza chiave comportano una riduzione dei costi, soprattutto in caso di smarrimento delle credenziali. Numerosi sono anche i vantaggi dal punto di vista della manutenzione, i sistemi wireless richiedono la sostituzione delle batterie dopo 2 anni, in quanto le serrature a batteria utilizzano l’energia solo quando c’è una credenziale da leggere;
  • Estensione del piano: grazie alla tecnologia PropTech, i dispositivi esistenti possono essere riutilizzati sia durante la riprogettazione che durante il trasferimento degli uffici. In questo modo è possibile aggiungere comodamente dei gate al sistema EAC.

Installazione: riduzione dell’80% dei costi di manodopera

Le soluzioni PropTech consentono di ottenere risparmi significativi non solo in termini di costi di manodopera, ma anche di tempo. L’installazione di serrature intelligenti richiede meno tempo, è più semplice e meno invasiva rispetto ai sistemi tradizionali. Inoltre, considerando che l’installazione avviene in minor tempo, i costi del personale e della manodopera (giorni di lavoro, viaggi, soggiorni) si riducono fino all’80%. I sistemi cloud native evitano l’installazione di server complessi e costosi.

Controllo degli accessi via cavoControllo dell’accesso wireless
100 porte100 porte
6 installatori6 installatori
Tempo richiesto: 41,5 oreTempo richiesto: 5,5 ore
Impegno richiesto: 250 ore di lavoroImpegno richiesto: 33 ore uomo
Costo: 100€ / oraCosto: 100€ / ora
25.000€3.300€
82,5% di risparmio sui costi di installazione

Consumo energetico: 70% di riduzione del consumo energetico

In un orizzonte temporale di 10 anni, le serrature intelligenti sono molto più economiche, in termini operativi e di risorse. Gli impianti di chiusura tradizionali sono cablati e collegati alla rete elettrica, quindi consumano energia tutto il giorno. I sistemi di chiusura tradizionali sono cablati e collegati alla rete elettrica, pertanto utilizzano energia tutto il giorno. Le serrature intelligenti funzionano a batteria e “si svegliano” completamente solo quanto è necessario convalidare un accesso, pertanto consumano poca energia.

Inoltre, i cancelli cablati richiedono una manutenzione regolare e specializzata, mentre le serrature intelligenti richiedono solo la sostituzione standard della batteria ogni 2-3 anni, che può essere effettuata dal tecnico di manutenzione regolare dell’azienda.

Per questi motivi, le serrature wireless consentono di risparmiare oltre il 70% sui costi energetici.

Controllo degli accessi via cavoControllo dell’accesso wireless
100 porte100 porte
Collegato in modo permanente alla reteSi “risveglia” solo quando viene presentata una credenziale
Per ogni chiusa, consumo medio di energia di 400 kwh in 10 anniPer ogni serratura, massimo 5 batterie in 10 anni
Frequenza di manutenzione: regolarmente da parte di uno specialistaFrequenza di manutenzione: sostituzione della batteria ogni 2 anni, non sono necessari specialisti.
Costo dell’energia: 12.000€Costo dell’energia: 3.000€
Costo di manutenzione: 7.900€Costo di manutenzione: 5.500€
Costo totale: 19.900€Costo totale: 8.500 €
55% di risparmio sui costi energetici e di manutenzione

Operazioni: Riduzione del 50% dei costi di manutenzione

Con un orizzonte temporale di 10 anni, i sistemi di controllo degli accessi nativi del cloud possono eliminare completamente i costi di manutenzione dell’infrastruttura. L’intelligenza fornita dal cloud consente all’azienda di eliminare i costi di installazione e manutenzione del server in loco, risparmiando fino al 50% sui costi di manutenzione.

Controllo degli accessi via cavoControllo dell’accesso wireless
I sistemi di controllo degli accessi in cloud consentono di risparmiare oltre il 50% sui costi di manutenzione30 serrature intelligenti gestite senza server in loco
2 aggiornamenti con intervento in locoAggiornamento continuo senza interventi in loco
1 guasto o malfunzionamento del server ogni 2 anni in media, che richiede un intervento in locoNon ci sono tempi di inattività fisici causati dai server on premise, perché non c’è nessun
Un totale di 3 rilasci all’anno per il server di accesso, da effettuarsi da parte del personale in sede.Nessun intervento del personale in loco
Costo dell’intervento di un tecnico in loco: 800€Costo dell’intervento di un tecnico in loco: 800€
Costo del supporto remoto per l’assistenza di primo livello: 2500 €Costo del supporto remoto per l’assistenza di primo livello: 2500 €
Costo di manutenzione: 4.900€Costo di manutenzione: 2.500€
50% di risparmio sui costi di gestione del server

Come abbracciare i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile con le soluzioni PropTech per il controllo degli accessi

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione che mira a migliorare i tre ambiti dello sviluppo sostenibile: persone, pianeta e prosperità. Questo piano d’azione consiste in 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) che considerano in modo equilibrato le tre diverse dimensioni dello sviluppo sostenibile, ovvero quella economica, sociale ed ecologica.

La tecnologia PropTech agisce come strumento che permette alle aziende e alle diverse realtà di abbracciare questi principi per facilitarne l’attuazione.

Le soluzioni di controllo degli accessi di Sofia Locks consentono alle residenze di Social Housing e Affordable Housing di condividere gli spazi comuni e quindi di ridurre il costo degli alloggi.

Il nuovo concetto di proprietà è pensato per il benessere delle persone. Vivere in comunità ed edifici che dispongono di aree comuni per il fitness e il relax è importante al giorno d’oggi. La tecnologia Sofia Locks consente una migliore gestione delle comunità residenziali e lavorative e una corretta gestione degli spazi dedicati al benessere delle persone.

Questa tecnologia promuove l’opportunità di apprendimento continuo per tutti, in quanto le soluzioni intelligenti consentono di semplificare le operazioni di gestione delle case dello studente, portando a una riduzione dei costi di affitto, gestione e manutenzione. Inoltre, aumentano la sicurezza e l’autonomia degli utenti.

Sofia Locks promuove l’innovazione di prodotto nell’ecosistema della sicurezza passiva. Inoltre, è un sostenitore come abilitatore tecnologico per una gestione digitale e più efficiente degli spazi residenziali, lavorativi e commerciali.

Ridurre le disuguaglianze all’interno dei Paesi è un altro obiettivo che può essere raggiunto attraverso la tecnologia, in quanto permette di rendere la conoscenza un bene accessibile a tutti e di costruire un futuro il più possibile inclusivo.

Le soluzioni PropTech aumentano la sicurezza, la resilienza e la sostenibilità delle città, incrementando al contempo l’inclusione. La tecnologia permette di vedere le smart city come una comunità in cui cittadini, aziende e istituzioni lavorano insieme per raggiungere l’integrazione e l’efficienza dei sistemi, il coinvolgimento dei cittadini e il miglioramento continuo della qualità della vita. La tecnologia deve ottimizzare le operazioni, semplificare la vita di persone e manager, ridurre sforzi e costi, rendere accessibili spazi e risorse e migliorare la sicurezza.

Le soluzioni di controllo degli accessi fornite da Sofia Locks consentono un’analisi dettagliata dell’utilizzo degli edifici per ottimizzare l’uso dell’energia all’interno degli spazi. Inoltre, l’integrazione dei sistemi di rilevamento delle presenze consente di gestire in modo proattivo le politiche di risparmio energetico.

Le soluzioni di controllo degli accessi fornite da Sofia Locks consentono un’analisi dettagliata dell’utilizzo degli edifici per ottimizzare l’uso dell’energia all’interno degli spazi. Inoltre, l’integrazione dei sistemi di rilevamento delle presenze consente di gestire in modo proattivo le politiche di risparmio energetico.

Traduzione automatica

Il contenuto di questa pagina è stato tradotto automaticamente e potrebbe contenere qualche errore o imprecisione. Per maggiori informazioni sulle nostre soluzioni potete contattare qui i nostri commerciali per il vostro paese.